Firenze, un tuffo nel passato, un tuffo nell’Arte

Tornare a Firenze è un po’ come ritrovare, ogni volta, una parte di sé, quella parte che ripercorre il passato, quel passato che mi riporta alla passione irrefrenabile per l’Arte, il Bello e le emozioni che solo un dipinto, una scultura, un disegno e una fotografia possono regalarti. Firenze é un’incessante stordimento dei sensi, un’ubriacatura del “guardare”, quando la vista si perde da un dettaglio ad un altro, senza mai riposare, incessantemente, arrivando a sentire il bisogno di riposare gli occhi per il troppo ammirare. Tornare in questa magnifica città é come mettere in standby il cervello dalla routine per tuffarsi nel totalizzante mare delle emozioni e rientrare a casa con gli occhi stanchi per il troppo ammirare.

Il corridoio vasariano e il suo fiume silente
Il David e il suo sguardo fiero
Il David e il suo sguardo “rubato” da un tratto a matita
La magia di un momento passato
a disegnare dal vero in p.zza Della Signoria
Sembra un quadro di Hopper invece é uno scorcio di Firenze
Stupore dell’Artigianato, nobile Arte
Il Divin poeta e il suo volto severo
Stupore dell’Artigianato, mobili mozzafiato
Quando la madreperla incontra il legno pregiato
Scorci d’Arte per strada
Masaccio, lo stupore del colore trattato a scacchiera
Giotto, il silenzio sospeso
I Medici, quando l’Arte incontra il potere
Il coraggio di non temere il trascorrere del tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...